Archives Ottobre 2020

Lavoratori precoci: in pensione con 41 anni di contributi

I lavoratori precoci sono coloro che hanno iniziato a lavorare prima del compimento della maggiore età e dal 1° gennaio 2017, grazie alla Legge n 232/2016, per tutti coloro (sia uomini che donne) che hanno almeno 1 anno di contributi da lavoro effettivo, anche non continuativi, prima del compimento del 19° anno di età e in possesso di una delle quattro condizioni previste (di seguito le vedremo), è possibile accedere alla pensione con 41 anni di contributi + 3 mesi di finestra. Il requisito dei 41 anni di contributi è valido dal 01/01/2019 al 31/12/2026.

Maggiori informazioni


Assegno prenatale della Regione Veneto

Con la Delibera della Giunta Regionale del Veneto n. 1204 del 18 agosto 2020 e con il Decreto del Direttore della Direzione Servizi Sociali n. 99 del 15 settembre 2020 (pubblicato sul BUR n. 153 del 16 ottobre 2020) è stato introdotto un Assegno prenatale in via sperimentale (in attuazione della legge regionale n. 20 del 28 maggio 2020, “Interventi a sostegno della famiglia e della natalità”, artt. 6, 7 e 8). Le risorse saranno ripartite fra gli “Ambiti Territoriali Sociali”, stabilito con decreto del Direttore della Direzione Servizi sociali, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, con vincolo di destinazione finale alle persone beneficiarie dell’assegno prenatale.

Maggiori informazioni


2 anni di contributi Inps gratuiti per il settore agricolo

La legge n. 160 del 27 dicembre 2019 (legge di bilancio 2020) all’art. 1, c. 503, ha previsto un nuovo incentivo per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali. Tale incentivo ha come beneficiari i coltivatori diretti (CD) e gli imprenditori agricoli professionali (IAP) con età inferiore a quaranta anni, che si iscrivono alla previdenza agricola nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020;

Maggiori informazioni


Pensione di vecchiaia personale ENAV

Pubblicata la Circolare INPS n. 117/2020 con la quale l’istituto fornisce la istruzioni operative di cui n la legge n. 26 del 28 marzo 2019.
Con l’entrata in vigore del provvedimento normativo di marzo 2019 è stato previsto che tutti i lavoratori per i quali viene meno il titolo abilitante allo svolgimento della specifica attività lavorativa per raggiunti limiti di età, conseguono il diritto al trattamento pensionistico di vecchiaia al raggiungimento del requisito anagrafico di 60 anni e con almeno 20 anni di contributi. I lavoratori interessati devono appartenere ai seguenti profili professionali :
a) controllore del traffico aereo, pilota e operatore radiomisure;
b) esperto di assistenza di volo e

Maggiori informazioni


Congedo Covid-19 per quarantena dei figli

Con la Circolare Inps n. 116/2020 sono state fornite indicazioni operative in merito all’art. 5 del D.L. n. 111/2020 che ha introdotto, a favore dei genitori lavoratori dipendenti, un congedo indennizzato (c.d. congedo Covid-19 per quarantena scolastica dei figli) da utilizzare per astenersi dal lavoro, in tutto o in parte, in corrispondenza del periodo di quarantena del figlio convivente e minore di anni quattordici, disposta dal Dipartimento di prevenzione della ASL territorialmente competente a seguito di contatto verificatosi all’interno del plesso scolastico. In particolare, è stata prevista la possibilità di utilizzare il congedo di cui trattasi, in alternativa al lavoro in modalità agile, anche nelle ipotesi in cui il contatto sia avvenuto in luoghi diversi dal plesso scolastico.

Maggiori informazioni