Per coloro che sono residenti in regione Veneto e hanno un familiare disabile a casa, dal 2013 è istituita l’Impegnativa di Cura Domiciliare (ICD) che ha sostituito il precedente assegno di cura.

Sono previste 5 tipologie di ICD, una delle quali costituisce una novità in quanto destinata a persone con grave necessità assistenziale nelle 24 ore della giornata. La nuova procedura ha predefinito gli importi dei contributi e le modalità di assegnazione, basata su graduatorie per gravità di bisogno assistenziale e situazione economica rilevata con l’ISEE. 

Cos’è l’ICD?
E’ un contributo erogato per l’assistenza delle persone non autosufficienti al proprio domicilio.

A chi sono rivolte le 5 tipologie di ICD?

ICDb
Utenti con basso bisogno assistenziale (ICDb), verificato dalla rete dei servizi sociali e dal Medico di Medicina Generale.

Valore ISEE
ISEE sociosanitario inferiore a 16.631,71€.

Importo contributo
Il contributo mensile è di 120,00 €.

Modalità di erogazione
Pagamento semestrale.

_______________________________________

ICDm
Utenti con medio bisogno assistenziale (ICDm), verificato dal Distretto Socio Sanitario, con presenza di demenze di tutti i tipi accompagnate da gravi disturbi comportamentali o con maggior bisogno assistenziale rilevabile dal profilo SVaMA.

Valore ISEE
ISEE sociosanitario inferiore a 16.631,71 €.

Importo contributo
Il contributo mensile è di 400,00 €.

Modalità di erogazione
Pagamento trimestrale.

_______________________________________

ICDa
Utenti con alto bisogno assistenziale (ICDa), verificato dal Distretto Socio Sanitario, con disabilità gravissime e in condizione di dipendenza vitale che necessitano a domicilio di assistenza continua nelle 24 ore.

Valore ISEE
ISEE sociosanitario inferiore a 60.000,00 €.

Importo contributo
L’importo del contributo varia in funzione del reddito o del progetto assistenziale.

Modalità di erogazione
Pagamento mensile.

_______________________________________

ICDp
Utenti con grave disabilità psichica e intellettiva (ICDp), già interventi di promozione dell’autonomia personale e di aiuto personale.

Valore ISEE
Non è prevista soglia.

Importo contributo
L’importo del contributo varia in funzione del reddito o del progetto assistenziale.

Modalità di erogazione
Pagamento trimestrale.

_______________________________________

ICDf
Utenti con grave disabilità fisico-motoria (ICDf): persone in età adulta, con capacità di autodeterminazione e grave disabilità fisico-motoria, (già progetti di vita indipendente).

Valore ISEE
ISEE sociosanitario inferiore a 60.000,00 €.

Importo contributo
L’importo del contributo varia in funzione del reddito o del progetto assistenziale.

Modalità di erogazione
Pagamento mensile.

_______________________________________

La domanda
Si possono ottenere informazioni presso gli sportelli integrati e gli altri punti di accesso della rete dei servizi (sportelli dei Servizi sociali dei Comuni o di altri enti delegati, sportelli del Distretto Socio Sanitario).

Quale ISEE presentare?
L’ISEE da produrre è l’ISEE “sociosanitario”, qualora sia più favorevole all’ISEE ordinario. In caso contrario o di equivalenza è sufficiente l’ISEE ordinario.

ISEE e rinnovo annuale
L’ISEE deve essere prodotto e consegnato entro il primo pagamento effettuato nel corso dell’esercizio solare, con la seguente tempistica:
• Per le ICDa e ICDf: entro il 31 marzo.
• Per le ICDm e ICDp: entro il 31 marzo.
• Per le ICDb: entro il 30 giugno.