L’Enasarco è l’Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e Rappresentanti di Commercio e fu costituita nel 1938. È un soggetto di diritto privato che persegue finalità di pubblico interesse mediante la gestione di forme di pensioni integrative obbligatorie a favore degli Agenti e Rappresentanti di Commercio.

Il suo Regolamento, entrato in vigore il 1° gennaio 2013, ha introdotto nuovi requisiti per l’accesso alla pensione di seguito elencati:

1. La pensione di Vecchiaia

Requisiti

Per poter richiedere la pensione di vecchiaia all’Enasarco, è necessario avere i seguenti requisiti requisiti:

Anzianità contributiva minima di 20 anni

Un’età anagrafica minima e la “quota” previste nell’anno di riferimento (riportate nella tabella sottostante).
Per “quota” si intende la somma tra l’età anagrafica e l’anzianità contributiva, fermi restando i requisiti minimi di età e di contribuzione previsti dalla tabella.

Tabella dell’età anagrafica minima e ”quota”

REQUISITI 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020 2021 2022 2023 2024
UOMINI Quota 86 87 88 89 90 91 92 92 92 92 92 92 92
Età minima 65 65 65 65 65 66 66 67 67 67 67 67 67
Anzianità minima 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20
DONNE Quota 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 92 92
Età minima 61 61 62 62 63 63 64 64 65 65 66 66 67
Anzianità minima 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20

Importo pensione di vecchiaia

L’importo della pensione annua di vecchiaia è determinato, in applicazione del sistema contributivo, moltiplicando il montante contributivo individuale per il coefficiente di trasformazione relativo all’età dell’iscritto al momento del pensionamento.

Per gli agenti già iscritti alla data del 1° gennaio 2004 l’importo della pensione è determinato, tenuto conto del criterio del pro rata, dalla somma:

  1. a) della quota di pensione corrispondente all’anzianità contributiva maturata anteriormente al 1° ottobre 1998, calcolata, con riferimento alla data di pensionamento, secondo le disposizioni di cui alla Legge 2 febbraio 1973, n. 12;
  2. b) della quota di pensione corrispondente all’anzianità contributiva maturata dal 1° ottobre 1998 al 31 dicembre 2003, calcolata secondo le diposizioni di cui al Regolamento in vigore dal 1° ottobre 1998 al 31 dicembre 2003;
  3. c) della quota di pensione corrispondente all’anzianità contributiva maturata dal 1° gennaio 2004, calcolata secondo le disposizioni di cui al comma 1.

La domanda di pensione di vecchiaia

La richiesta può essere inoltrata a partire da 30 giorni prima del compimento dell’età anagrafica, oppure successivamente. Per esempio, un agente che maturi il requisito anagrafico minimo il giorno 1° maggio, potrà fare domanda di pensione a partire dal 1° aprile.

2. La pensione di Vecchiaia Anticipata

Requisiti

La pensione di vecchiaia anticipata potrà essere richiesta dal 01 gennaio 2017, per gli agenti uomini, e dal 01 gennaio 2021, per le agenti donne. È possibile richiedere la pensione anticipata di vecchiaia se in possesso dei seguenti requisiti:

65 anni di età

20 anni di anzianità contributiva

Quota 90
(data dalla somma tra età anagrafica e anzianità contributiva)

Importo pensione di vecchiaia anticipata

L’importo della pensione anticipata è ridotto del 5% per ogni anno di anticipazione rispetto all’età anagrafica necessaria per maturare il diritto alla pensione di vecchiaia (tenuto conto di tutti i requisiti previsti dal Regolamento, compresa la quota 92). Riduzione massima del 10% per sempre.

La domanda di pensione di vecchiaia anticipata

La domanda va presentata a partire dal giorno in cui si maturano i requisiti anagrafici (giorno del compleanno) e contributivi previsti. La pensione decorrerà dal 1° giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda.

3. La pensione di Invalidità

Requisiti

Per poter richiedere la pensione di invalidità è necessario che gli agenti e rappresentanti di commercio siano in possesso dei seguenti requisiti:

Invalidità permanente con riduzione della capacità lavorativa (relativa allo svolgimento dell’attività di agente) non inferiore a due terzi (67%)

Minimo di 5 anni di contributi obbligatori di cui almeno 3 (12 trimestri) nel quinquennio precedente la data di presentazione della domanda.

INCUMULABILITA’ CON PENSIONE INVALIDITA’ CIVILE INPS
Si ricorda che gli agenti già titolari di una pensione di invalidità civile parziale erogata dall’Inps non hanno diritto alla pensione di invalidità Enasarco (il beneficiario potrà optare per il trattamento economico più favorevole).

La domanda di pensione di invalidità

La pensione di invalidità decorre dal 1° giorno del mese successivo alla presentazione della domanda, salvo diverso accertamento medico.

La prestazione è compatibile con l’attività lavorativa e al raggiungimento dei requisiti richiesti.

Tale pensione può essere trasformata in pensione di vecchiaia al raggiungimento dei requisiti previsti

4. La pensione di Inabilità

Requisiti

Per poter richiedere la pensione di inabilità è necessario che gli agenti e rappresentanti di commercio siano in possesso dei seguenti requisiti:

Permanente e assoluta incapacità allo svolgimento di qualsiasi attività lavorativa

Minimo di 5 anni di contributi obbligatori di cui almeno uno (4 trimestri) nel quinquennio precedente la data di presentazione della domanda

Cessazione di tutti i rapporti di agenzia
(la chiusura può avvenire anche in data successiva a quella di presentazione della domanda)

La domanda di pensione di inabilità

La pensione di inabilità decorre dal 1° giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda (se sono già cessati tutti i rapporti di agenzia); Dal 1° giorno del mese successivo a quello di cessazione dell’ultimo rapporto di agenzia (se la cessazione avviene dopo la presentazione della domanda).

La prestazione è incompatibile con l’attività lavorativa. Pertanto il diritto decade in caso di ripresa dell’attività, che deve essere tempestivamente comunicata alla Fondazione.

Al raggiungimento dei requisiti richiesti, la pensione di inabilità può essere trasformata in pensione di vecchiaia.