L’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF) è una prestazione economica erogata dall’INPS ai nuclei familiari di alcune categorie di lavoratori, dei titolari delle pensioni e delle prestazioni economiche previdenziali da lavoro dipendente e dei lavoratori assistiti dall’assicurazione contro la tubercolosi.

Importo

Il riconoscimento e la determinazione dell’importo dell’assegno avvengono tenendo conto della tipologia del nucleo familiare, del numero dei componenti e del reddito complessivo del nucleo stesso. La prestazione è prevista in importi decrescenti per scaglioni crescenti di reddito e cessa in corrispondenza di soglie di esclusione diverse a seconda della tipologia familiare.

Sono previsti importi e fasce reddituali più favorevoli per alcune tipologie di nuclei (ad esempio, nuclei monoparentali o con componenti inabili).

Gli importi sono pubblicati annualmente dall’INPS tramite una circolare in tabelle valide dal 1° luglio di ogni anno, fino al 30 giugno dell’anno seguente.

La domanda

La domanda deve essere presentata all’INPS telematicamente (sono esclusi i soli lavoratori agricoli a tempo indeterminato, i quali consegnano la domanda cartacea direttamente al datore di lavoro con il mod. Inps SR16). Con la circolare INPS n. 45/2019 sono state fornite le istruzioni e le modalità per il riconoscimento degli assegni al nucleo familiare.

Se la domanda viene presentata per uno o per più periodi pregressi, gli arretrati spettanti vengono corrisposti nel limite massimo di 5 anni.

Chi può presentare domanda per ricevere l’assegno al nucleo familiare?

  • lavoratori subordinati;
  • lavoratori parasubordinati;
  • pensionati;
  • ricevitori di ammortizzatori sociali (Es. NASpI)

Le tabelle con gli importi

Tabelle Anf
01/07/2020-30/06/2021

Tabelle Anf
01/07/2019-30/06/2020

Tabelle Anf
01/07/2018-30/06/2019

Tabelle Anf
01/07/2017-30/06/2018

Tabelle Anf
01/07/2016-30/06/2017

Tabelle Anf
01/07/2015-30/06/2016

Tabelle Anf
01/07/2014-30/06/2015

Tabelle Anf
01/07/2013-30/06/2014